BORGO ACQUAFICARA

Barcellona Pozzo di Gotto (RC). 2009. Workshop di progettazione. 26 aprile - 2 maggio 2009

 

IL TERRITORIO OLTRE LO STRETTO: PENSARE UN UNICO PAESAGGIO, PROGETTARE UN UNICO TERRITORIO. 

 

Il Whorkshop di architettura “Il territorio oltre lo Stretto” era finalizzato ad una riflessione generale sulle modalita' di correlazione tra le tematiche relative all’Area dello Stretto e quelle riguardanti il sistema territoriale ad essa immediatamente connesso, mira ad individuare possibili soluzioni per la costruzione di un unico spazio geografico che accolga le declinazioni di un codice paesaggistico unitario.

Il Laboratorio tematico, assegnato dal comitato organizzatore, si è confrontato sul tema del tessuto consolidato nel quartiere Acquaficara nel Comune di Barcellona Pozzo di Gotto (ME) ed è stato chiamato a dare risposte progettuali sulle specifiche aree designate e concertate con l’Amministrazione Comunale e da organi competenti sul territorio.

Adagiata su una collina, a 400 m sul livello del mare, dalla quale si inquadrano le isole Eolie, Acquaficara è immersa tra le coltivazioni di ulivi, noci e mandorli che disegnano l’intero bacino fluviale del Longano. Questa frazione è connessa con il tessuto urbano di margine di Barcellona sul versante collinare di Sud-Ovest ed è collocata sulle sponde di un affluente del Longano che la divide in due differenti parti. La prima parte, ad Ovest dell’affluente, è composta da un tessuto più denso fatto di edifici che si susseguono lungo tortuosi percorsi sorretti da imponenti muri di sostruzione; la seconda parte, ad Est del torrente, è costituita da un tessuto più diffuso, adagiato su un promontorio più dolce.

 

Gli unici due edifici pubblici di rilievo sono due chiese collocate una su ognuna delle due parti della frazione; la loro presenza e collocazione stabilisce delle precise relazioni tra il tessuto edilizio residenziale e gli spazi pubblici, luogo della vita collettiva degli abitanti. Il tortuoso percorso tra le abitazioni compatte del versante occidentale culmina infatti con la presenza di una chiesa campestre di piccole dimensioni che si affaccia sulla valle del Longano, mentre il sistema urbano del versante orientale è costruito intorno ad un’altra chiesa nei pressi della quale i ruderi di un campanile testimoniano il passaggio dell’evento catastrofico del terremoto in questi luoghi.

 

Il progetto propone il recupero del sistema abitato esistente abbandonato, per realizzare un Albergo diffuso, un Centro Civico con il ripristino del vecchio campanile e una Struttura Termale a supporto della futura attività turistico-ricettiva.

disegnato: 2009 

cliente: Comune di Barcellona Pozzo di Gotto. ME 

organizzato da: +xm plusform e  Bodar_Bottega d'architettura 

 

team:

Michele Seminara

Marina Tornatora

Giovanna Falzone.

 

Emanuela Andromaco

Marco Condemi De Felice

Rosy Floramo

Stefania Galati

Annerminia Italiano

Lucia La Rovere

Sergio Lenzi

Francesco Pizzorusso

Lucilla Vecchiarino

pubblicazioni: 

- Artemis Edizioni/2011. Il territorio oltre lo Stretto

Atti del Seminario e del Convegno 2009. Francesco Messina (a cura di) 

- Gangemi editore/2012. Città Autografica.Disegno e progetto per un dialogo tra generazioni. Antonello Russo (a cura di) 

FOLLOW ME

Michele Seminara architetto. Via Pio XI, 40. Reggio Calabria, Italy | E-mail: micheleseminara.arch@gmail.com | T: +39.338.59.40.332 | All rights reserved ©